Luce e gioia

III Domenica T.O. Anno A 2020

Aldo Vendemiati

Pescatori

In queste domeniche che stanno in mezzo tra il tempo di Natale e la Quaresima, la liturgia ci presenta i primi passi della vita pubblica di Gesù Egli è colui che porta a compimento le promesse di Dio agli uomini. Lo schema è questo: la Prima Lettura ci presenta una profezia dell’Antico Testamento, il Vangelo ci mostra l’adempimento di questa profezia.

Domenica scorsa Gesù ci si è presentato come l’Agnello di Dio che prende su di sé il peccato del mondo. Oggi Gesù ci viene indicato come “luce” e “gioia”.

Nella prima Lettura, il profeta Isaia (8,23b – 9,3) rivolge al popolo che abitava il Nord della Palestina, la “Galilea delle genti”, cioè territorio mezzo ebreo e mezzo pagano. Questo popolo aveva subìto l’invasione degli Assiri, ed era stato ridotto in schiavitù. L’annuncio è forte: passeranno dalle tenebre alla luce, dalla tristezza alla gioia, dalla schiavitù alla libertà.

In questo messaggio…

View original post 551 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...