Ed era per loro motivo di scandalo

XIV Domenica del Tempo Ordinario Anno B

Aldo Vendemiati

Anzitutto dobbiamo renderci conto che il testo di Mc 6, 1-6 è stato scritto per i discepoli.

Può sembrare una banalità, ma non lo è affatto. Se infatti teniamo presente ciò, possiamo metterci dal giusto punto di vista per comprendere quel che viene narrato e perché.

Il tema, come in Ez 2, 2-5, è quello dell’annuncio della Parola di Dio e del suo possibile rifiuto. Ma il testo di Ez è decisamente rivolto a chi annuncia e gli dice che non deve demordere di fronte agli eventuali insuccessi. Il racconto di Mc 6 invece è rivolto – come dicevo – ai discepoli, che sono contemporaneamente uditori e annunciatori della Parola di Dio. Sant’Agostino, parlando da vescovo al suo popolo, dice: “Voi siete gli uditori della Parola, noi i predicatori; ma dentro, dove nessuno può vedere, siamo tutti uditori” (Sermo 179, 7).

Udendo la Parola di Dio, noi potremmo essere tra…

View original post 573 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...